Dopo anni di tentativi falliti di manifestare i miei propositi per il nuovo anno (ti è mai successo?), ho finalmente trovato un approccio che sembra davvero funzionare. Quando ho condiviso questa nuova strategia con gli amici in un recente satsang presso Ananda Village, alcuni di loro poi mi hanno chiesto: “Potresti scrivere un blog su questo argomento, in modo che possiamo ricordarlo meglio?” Quindi, eccolo qui.

Paramhansa Yogananda ha parlato spesso del potere della mente nel controllare il nostro destino. Per molti anni, da giovane, era stato afflitto da indigestione cronica, ed era inopportunamente magro. Sebbene avesse provato una grande varietà di rimedi, le sue dolorose condizioni persistevano.

Poi venne il giorno, scrisse Yoganandaji nella sua autobiografia, in cui il suo guru, Sri Yukteswar, lo fissò con uno sguardo penetrante. “Sei troppo magro,” dichiarò. “I medicinali hanno dei limiti; la forza vitale creativa non ne ha. Credilo: starai bene e sarai forte”. Yoganandaji disse che la convinzione del suo guru ebbe un impatto così forte sulla sua mente che guarì all’istante, e in modo definitivo.
Quali fattori erano in gioco in questa storia straordinaria? Prima di tutto c’era il potere divino del guru sintonizzato con Dio, Sri Yukteswar, ma c’era anche il terreno fertile della mente ricettiva del discepolo. Entrambi sono necessari.

Il Maestro disse: “La mente è il miracolo di tutti i miracoli che Dio ha creato”. Una mente forte, con una ferma determinazione, ha il potere di spezzare le catene della limitazione e del karma passato, che ci legano. Con questo pensiero in mente, ho iniziato a chiedermi interiormente: “Come posso usare la mia mente per apportare i cambiamenti che voglio nella mia vita?” Invece di concentrarmi sulla forma o sull’oggetto specifico che volevo cambiare (“rinuncio alle ciambelle”, per esempio), mi sono reso conto che avrei dovuto pensare di più al processo stesso.

In altre parole, qual è il fattore che opera ogni cambiamento benefico che siamo in grado di apportare? È il potere innato della mente, rilasciato per superare l’ego che rifiuta e si autolimita. Pensieri come “Non sarai mai in grado di rinunciare alle ciambelle” vengono spazzati via come detriti in una potente corrente quando la forza mentale viene scatenata.

Quindi, per il 2022, la mia risoluzione è questa: “Decido di usare il potere della mia mente per superare tutti gli ostacoli e per raggiungere i miei obiettivi“. Ricorda l’importanza di sintonizzarti con la coscienza di un maestro realizzato in Dio. Lascia che il potere del Maestro si instilli nella tua mente per raggiungere i tuoi obiettivi. A quel punto puoi essere sicuro che i tuoi obiettivi sono per il tuo massimo bene, e che avrai successo.

Una volta che iniziamo ad attingere al potere illimitato della mente, c’è un’altra strategia che possiamo usare per affrontare qualsiasi sfida. Guardando al prossimo anno, ci sono molti potenziali motivi di preoccupazione, ed è fin troppo facile cadere nella preoccupazione, nell’ansia e nella paura. Ma possiamo usare la mente disciplinata per affrontare qualunque cosa accada, e cercare lì la presenza di Dio. Il Maestro disse: “Collega ogni stato mentale con Dio”.

Potresti pensare: “È abbastanza facile da fare quando le cose vanno bene”. Ma usando questa tecnica, ho trovato una gioia ancora più grande quando posso ricordare Dio anche nei momenti difficili: nel mezzo delle sfide o dello scoraggiamento. È allora che ci rendiamo conto che la Sua gioia divina è sempre accessibile, anche dietro le ombre della vita. Swami Kriyananda ha detto: “Esiste una gioia appropriata ad ogni situazione”.

Allineando il miracolo della nostra mente con una coscienza superiore, possiamo usare il suo potere per costruire un domani migliore, e per aiutare tutti coloro che ci circondano.

Chiudo con un estratto dalla preghiera/richiesta del Maestro, “Aiutami a vincere la battaglia della vita”:

“O Re dei Re, addestra in me, nel campo della disciplina, le nobili qualità della calma e dell’autocontrollo. Proteggi il regno celeste della mia mente dall’ingresso dei tenaci guerrieri del male. Che il Tuo stendardo della pace sventoli sempre sopra il forte castello della mia anima”.

Possano le benedizioni del Maestro essere con te nel nuovo anno.

Nayaswami Devi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.