Recentemente una donna mi ha detto: “Se io fossi un guaritore, un insegnante di yoga, oppure lavorassi in ambito sociale, allora sarebbe facile creare un’organizzazione spirituale. Ma io sono solo un’esperta di informatica, non capisco: come potrei creare un’organizzazione spirituale?”.

Per creare un’organizzazione spirituale non è importante “quello che fai”, ma quanto sei capace di sintonizzarti con la coscienza divina e di portarla nel tuo lavoro e nella tua organizzazione.

Come leader di un’organizzazione la tua coscienza è influenzata da:

  • Le tue intenzioni e l’ambizione di creare un’organizzazione spirituale
  • I tuoi pensieri e i tuoi sentimenti verso Dio e i Guru mentre lavori;
  • come vedi il Divino nelle persone che fanno parte della tua organizzazione
  • la qualità e la quantità della tua energia e della tua forza di volontà; 
  • la tua volontà e la tua capacità di sintonizzarti con Dio e con il Guru;
  • l’ambiente in cui hai creato le organizzazioni e, naturalmente, 
  • il tuo karma (positivo e negativo). 

Questi sono alcuni elementi importanti per determinare la qualità spirituale della tua coscienza e il successo che avrai nel creare la tua organizzazione spirituale.

Per esempio, se il tuo ruolo è offrire servizi informatici alle persone, allora, per creare un’organizzazione spirituale dovrai allineare la tua coscienza con quella di Dio e/o del tuo Guru mentre lavori. Questo significa che, mentre stai servendo i tuoi clienti, organizzando e gestendo il tuo team e seguendo le altre attività necessarie sul piano materiale per mettere in piedi l’organizzazione, dovrai dirigere i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti, le tue intenzioni, la tua energia e la tua volontà verso Dio e il Guru. 

Ecco alcuni suggerimenti su come attrarre la Coscienza Divina:

  • chiedi mentalmente a Dio & al Guru un consiglio o di cosa abbia bisogno un particolare cliente; 
  • usa il Mantra “AUM Guru AUM” o “JAI Guru”;
  • prega mentalmente per tutte le persone coinvolte nell’organizzazione;
  • guarda l’immagine del Guru o di un altro santo per ricordarti qual è il tuo vero scopo nella vita: servire Dio e il Guru, per diventare libero e autorealizzato.

Mente Divina Supercosciente

In questo modo, tutte le tue decisioni, le tue attività e le tue relazioni saranno influenzate, determinate e guidate dalla Coscienza Divina.

L’ispirazione e le idee vengono dalla mente supercosciente, la Mente Divina, piuttosto che dalla mente cosciente, che è spesso infuenzata dalle tue esperienze passate, dalle tue attrazioni e antipatie attuali e dalla comprensione limitata del tuo potenziale.

Lavorare in questo modo all’inizio potrebbe essere un po’ difficile. Potresti avere dei dubbi sulla tua capacità di “sentire” l’intenzione e la saggezza divina. Ma come ci ricorda la Bhagavad Gita: “l’intenzione e lo sforzo sono ciò che conta”. Ogni giorno fai il massimo sforzo per chiedere a Dio e al Guru:

  • “Come posso servirti in questa situazione, con questo cliente, con questo dipendente?
  • Quali sono le mie priorità adesso, questa settimana, questo mese, quest’anno?

Poi, fai del tuo meglio per mettere in azione ciò che hai ricevuto, o ciò che credi di aver ricevuto. Non aver timore che la tua intuizione sia sbagliata, o di commettere un errore. Chiedendo ogni giorno: “quali sono le mie priorità?” non possiamo mai “veramente” fare un errore, perché Dio e il Guru, se ci connetteremo con loro e ci affideremo “correggeranno” le nostre decisioni e le nostre azioni.

Chiarezza e pianificazione

Spesso sento dire: “Come persona spirituale non pianificare, semplicemente “vai e lavora seguendo il flusso”. Cioè, fai solo quello che “salta fuori”. Per essere in grado di “andare e seguire il flusso” è necessario avere chiarezza su:

  • perché stai facendo ciò che stai facendo;
  • che cos’è che vuoi offrire, 
  • come vuoi offrire i tuoi prodotti/servizi in collaborazione con Dio & Guru;

Se non fai dei piani, non avrai chiarezza circa le risorse di cui hai bisogno e sulle attività necessarie. Pianificare è la parte che devi fare in modo che Dio e i Guru possano lavorare attraverso di te. La tua chiarezza e la tua concentrazione su ciò di cui hai bisogno, crea un magnetismo intorno alla tua intenzione di servire Dio, il Guru e gli altri. Questa chiarezza contribuisce al tuo successo nell’attrarre facilmente tutte le risorse di cui hai bisogno e contribuisce, anche, a collaborare con il Divino con successo.

Pazienza e coraggio

Una volta un imprenditore mi disse: “Sto creando un business spirituale assumendo solo persone spirituali che meditano”.

Sì, questo aiuta – ma non è sufficiente. Il processo richiede una enorme pazienza e coraggio. “Impavidità”, come ci ricorda la Bhagavad Gita.

Una imprenditrice che voleva sinceramente diventare un’imprenditrice spirituale di successo si stava impegnando per introdurre le preghiere prima di tutte le riunioni, ma aveva paure di venire giudicata e ridicolizzata.  Dopo diversi mesi in cui aveva condotto coraggiosamente una preghiera prima di ogni riunione, una volta dimenticò di farlo. Immediatamente uno dei suoi collaboratori la interruppe e chiese: “Possiamo per favore iniziare prima con la preghiera? Mi aiuta davvero a concentrarmi”. 

Le preghiere sono ora una pratica comune nella sua organizzazione con i dipendenti “non spirituali”. Aiutano i team ad avere comunicazioni armoniose, a diventare più orientati alla soluzione quando discutono, e ha anche un effetto positivo sulla loro produttività.

Proprietà

Anche se sul piano materiale sembri essere tu “il proprietario” della “tua” organizzazione, i veri “capi” sono Dio e il Guru. Ricorda il più spesso possibile che: “questa non è la mia organizzazione, ma quella di Dio e del Guru”. Questa pratica può aiutarti a ridurre e a neutralizzare i possibili attaccamenti che potresti avere per la “tua” organizzazione.

Ricorda, i nostri obiettivi sono  la libertà e l’unione con Dio. Raggiungiamo questo attraverso la meditazione e le nostre pratiche spirituali, e anche attraverso la “spiritualizzazione” del nostro lavoro e della nostra organizzazione per Dio e il Guru.

Jai Guru,

Mirela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.