Sembra quasi di passare attraverso un periodo di chiusura. Quante restrizioni!

– Non ci si può spostare liberamente
– Non ci si può incontrare liberamente
– Le relazioni sembrano essere impregnate di tensione
– Il periodo invernale invoglia piuttosto a stare dentro casa al calduccio ben coperti.
– La situazione mondiale in generale fluttua su onde di incertezza, insicurezze e paura

Una delle affermazioni dell’Ananda yoga, decisamente appropriata per questo periodo, dice:

“Al centro delle tempeste della vita io sono sereno.”

La vita prima di questa fase di “chiusura” era proprio “bella”: si poteva andare in vacanza, viaggiare, andare al cinema, a cena o al bar con gli amici, si poteva fare shopping in qualsiasi orario …

Ora, invece, tutto questo non c’è più…

Senza schemi abitudinali come questi, alcune persone potrebbero sentirsi perse. Soprattutto se quelle azioni erano usate come “via di fuga,” per sfuggire …

Ora che “scappare” è difficile, ritrovarsi faccia a faccia con se stessi, con i propri familiari o con situazioni difficili, potrebbe essere una grande sfida per tanti.

Ma questa sfida, se usata come opportunità di crescita, è un dono!

Perché crescere? Per uscire dalla sofferenza!

E’decisamente un periodo in cui ci viene chiesto di fermarci e di guardarci dentro.

Cosa mai troverò dentro oltre ossa e muscoli? L’universo!

Iniziare ad esplorare quell’universo interiore, è un sentiero verso la Libertà dalle limitazioni e dalle sofferenze.
La meditazione è lo strumento regale per conoscere ed esplorare quell’universo.

Ecco che la percezione diventa più ampia e la consapevolezza si espande portando luce e guarigione.

Come un piccolo bimbo che dall’asilo muove i suoi passi verso il dottorato.

Questo viaggio “all inclusive”comporta cose piacevoli o meno, ma ne vale assolutamente la pena: più lasci andare pesi e zavorre e più sali la vetta, più il panorama di venta incredibilmente meraviglioso. L’aria raffinata rigenera il tuo corpo e la tua mente. La visuale,sempre più ampia e limpida, permette di vedere e sentire cose che prima non potevano essere contemplate.

Strada facendo prende sempre più forma un nuovo io: il tuo Vero Sé.

“Immobile nel mio Sé contatto la mia forza interiore.”

Siamo già quell’anima fatta ad immagine di Dio, dobbiamo solo ricordarcelo!
Ricordarcelo ci aiuta a lasciar andare tanti inutili attaccamenti, rancori, reazioni, emozioni, aspettative: tutte cose che appesantiscono il nostro zaino e allungano solo il viaggio verso la vetta.

La meditazione è la soluzione ad ogni nostro problema. Usiamo questo strumento ancora di più e più profondamente e troveremo la sicurezza, la protezione, le soluzioni supercoscienti, l’amore e la gioia, che ogni essere umano cerca.

La meditazione funziona sempre!

Dio e i Maestri ci amano così tanto che vogliono assolutamente aiutarci. Se noi facciamo la nostra parte la loro parte è assicurata!

Alleniamoci ad essere costanti e disciplinati nella pratica. Proviamo a non avere aspettative, né mollare quando ci sentiamo scoraggiati, ma sviluppare la Fiducia e la Fede.

2 Comments

  1. Grazie Aastha. Bello e ispirante. Un grande aiuto in questo periodo così incerto.
    Priya

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *